venerdì 31 maggio 2019

Spettacoli ed Esibizioni - Programma, descrizioni ed orari

Durante le quattro giornate necessarie a completare il  Mandala, i visitatori troveranno varie attività di contorno.
Tante ragioni per fermarsi, magari tornare e perché no, informare altre persone.

Il Mandala ( primo piano )
Tutti i giorni 10:00 / 12:00 e 15:00 / 18:00 

Mostra tappeti tibetani antichi e accessori
Tutti i 4 giorni dalle ore 10 alle 19 orario continuato

Esibizioni di danza
Giovedi 20 ore 16:00 - Venerdì 21 ore 15:00 - Sabato 22 ore 15:00
(vai alla presentazione)
Musiche d'Oriente
  

sabato 22 dalle ore 16:00
Esibizione del trio
DIEGO BERETTA; voce, Campane tibetane, Gong, Hang, Tamburi rituali.
BEATRICE BASSI Tampura
STEFANIA ZACCARIA  Sitar


Documentario e Conferenza
Tibet: una nazione in esilio
venerdì 21 dalle ore 16:00
a cura della associazione "Italia - Tibet "
relatore Alessandro Groppo Conte
(vedi di cosa si tratta)


“Medicina Tibetana"
Come può essere utile all’individuo nella società moderna 
venerdì 21 dalle ore 17:30
intervento a cura della  dott.ssa Monica Lazzara
si occupa di medicina tibetana dal 1997 diplomandosi nel 2001, spiega con cura l’essenza della medicina tibetana con alcune comparazioni con le moderne scoperte delle neuro scienze
vedi di più

Video viaggio "Sulle strade del Tibet"

sabato 22 giugno dalle ore 11:00
"In viaggio" percorsi guidati da Franco Marzano

per contatti o info
tel : 3334147250
mail : alternattivauno@gmail.com
www.alternattiva.it


mercoledì 29 maggio 2019

CONSULTAZIONI con i Monaci



Kesang Lama ( Monk for Divination)
Tenzin Choglang (Translator for Divination)

durante la realizzazione del Mandala  nelle giornate del 10-11-12-13 settembre 2020, i Monaci sono a disposizione delle persone per:

Richiesta di benedizione personalizzata.
Individual Blessing 
potranno essere richieste su prenotazione Puje e benedizioni di purificazione della persona, della casa o di oggetti.
Con le foto di persone care si potranno fare purificazioni a distanza.
Preghiere per rimuovere le difficoltà' e gli ostacoli e per portare successo e fortuna, per una lunga vita all' insegna della prosperità.

Tibetan MO: in Tibetano significa divinazione. 
Vi proponiamo un consulto di saggezza con un Monaco Tibetano Mahayana, 
che, evocando forze positive può alleggerire dubbi ed  incertezze  presenti nella nostra vita, sopratutto nei momenti di difficoltà, dandoci un consiglio prezioso e portando un cambiamento all' insegna della protezione e buona fortuna. 
Abbiamo tutti necessita' di potenziare e rinforzare la chiarezza del nostro percorso per comprendere dove siamo diretti. Nel lavoro, nella situazione sentimentale, nei rapporti con gli altri, nella scelta di un trasferimento,
prima di affrontare un viaggio o prima di un matrimonio, durante la  separazione coniugale o nella scelta di avere un figlio, o nella difficoltà di non poterlo avere.....
Quando ci troviamo di fronte a scelte che potrebbero precludere il nostro futuro per lungo  tempo e ci sentiamo affannati nel prendere una decisione, oppure semplicemente il nostro cammino spirituale ci sta portando verso una luce che ancora non sappiamo riconoscere.....
Un Monaco divinatore può attraverso una consultazione aiutarci a trovare dentro di noi  una risposta sul nostro futuro in sintonia con l' Universo.  Uscirete dall'incontro  col Monaco sollevati e di nuovo in possesso dei vostri pieni poteri decisionali. 
Gli incontri sono su prenotazione

 Le PRENOTAZIONI VERRANNO PRESE DIRETTAMENTE DURANTE LE GIORNATE DELLA REALIZZAZIONE  DEL MANDALA nei seguenti orari
10 settembre pomeriggio dalle ore 15
11 e 12 settembre dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19
13 settembre dalle 10 alle 12 
LA PERSONA DA CONTATTARE E' SIMONA CELL. 3338110811 
chiamare DOPO l' 8 settembre  perchè sino a quella data Simona è in India

Chi lo riterrà potrà lasciare un'offerta per sostenere i Monasteri Tibetani e le onerose spese di volo affrontate per raggiungere i luoghi degli eventi.


torna alla pagina iniziale

Profilo - Moreno Rossi



Nel 2001 mi sono avvicinato al settore dell’antiquariato , in particolar modo ai tappeti antichi e moderni oltre a tessuti piani quali kilim e arazzi e agli oggetti di uso comune utilizzati dalle popolazioni di origine nomade e non.

Ho iniziato a studiare su libri inerenti l’argomento, reperendo gli stessi soprattutto all’estero, partecipando a dibattiti e confronti , ho osservato e partecipato ho visitato numerosi Musei e collezioni private di notevole valore storico artistico potendo osservare in prima persona molti particolari fondamentali per il riconoscimento delle varie tipologie di tappeto.

A scopo di studio mi sono recato in Turchia, India e Nepal, importanti paesi di produzione di tappeti, visitando le varie zone di provenienza e le fabbriche che si occupano di produrre le materie prime, tingere e filare, fino all’annodatura del tappeto, Ho potuto studiare ancora più a fondo le differenze sostanziali, le tipologie di coloranti utilizzate, le tecniche di annodatura.

Ho ricevuto l’attestato di Perito dalla Camera di Commercio di Gorizia, cat. tessili,tappeti,arazzi e sono consulente per il tribunale di Gorizia.

MOSTRA Tappeti antichi di origine tibetana



La mostra è inserita nell'evento MANDALA della Prosperità
Udine - 20-21-22-23 Giugno - Palazzo Morpurgo - via Savorgnana 12 
Nell’esposizione proposta si esporranno oggetti di uso comune annodati in lana dal popolo tibetano e dalle popolazione dell’Asia centrale.
Tessuti unici, coloratissimi, composti da elaborati intrecci dalla forte carica simbolica, eredità di messaggi solo in parte codificati, con un filo conduttore di fondo in comune, lo Sciamanesimo .I simboli che si nascondono tra gli orditi e le trame dei tappeti, grazie alla loro diversità di interpretazione, possono creare sensazioni diverse in chi li osserva, sussurrare messaggi che si perdono nella notte dei tempi e rimandano al nostro passato, al nostro subconscio.  Ma allo stesso tempo possono essere percepiti come creazioni moderne, avanguardia a loro insaputa delle tendenze più attuali nell'arte contemporanea.
( clicca sulle immagini e vedi meglio )



I TAPPETI DI ORIGINE TIBETANA
Il Tibet è stato per lungo tempo una terra inesplorata, dove solo poche notizie venivano di tanto in tanto riportate dai viaggiatori occidentali.
Il modo di vita e le tradizioni delle popolazioni che abitavano quei territori erano e sono ancora in parte misteriose.
La struttura sociale della popolazione del Tibet, fino alla meta del XX secolo, era divisa in tre categorie principali: i monaci con le loro differenziazioni all'interno del Buddismo (Vajrayana) tibetano, che a sua volta dal VII sec. d.C. aveva inglobato il precedente culto Bon, basato sullo sciamanesimo di origine indoeuropea, i “signori”
ovvero le classi sociali più abbienti e la popolazione che, con le loro usanze e tradizioni, conducevano una vita semplice e senza pretese.
Ogni creazione tessile era legato sia alle tradizioni sciamaniche che religiose. Nulla veniva lasciato al caso, neanche i colori scelti per la realizzazione degli oggetti di uso comune. Dal 1950, con l’inizio dell'invasione cinese del Tibet, molte usanze, costumi e manufatti, fino a quel momento poco conosciuti, iniziarono ad interessare ed essere studiati dai collezionisti di tutto il mondo.
Purtroppo però le tradizioni sia culturali che religiose iniziarono a degenerare in maniera irreversibile. Ormai in Tibet è iniziato un processo sistematico di riprogrammazione culturale, che porterà alla perdita di un inestimabile tesoro di conoscenze.
E’ stato scelto di portare per questa mostra alcuni oggetti di uso comune tra cui le Takyabs ed i Wangden.

Le Takyabs sono decorazoni, forse è meglio definirli gioielli, che venivano apposte sulla fronte degli animali, in genere cavalli o Yak.
Erano annodate con una tecnica particolare, la stessa che distingue tutti i tappeti di origine tibetana.
Con la loro carica propiziatoria e apotropaica, venivano usate per proteggere coloro che facevano i lunghi viaggi attraverso l'ampia ed impervia distesa del Tibet e della Mongolia, quando nulla veniva lasciato al caso. La simbologia abbinata ai colori trasmetteva dei messaggi che potevano essere decodificati solo dalle popolazioni che vivevano in quei territori.

Le origini dei tappeti Wangden sono al quanto misteriose. Secondo le tradizioni orali locali, così come l'opinione di alcuni studiosi e appassionati occidentali, furono il primo tipo di tappeto a nodi annodato mai tessuto in Tibet.

I tappeti di Wangden differiscono dagli altri tappeti tibetani annodati sia nella struttura che nel design ed in origine venivano realizzati per l’uso comune da gruppi di pastori a nord di Gyan-se, solo in seguito furono introdotti nei monasteri buddisti della vallata di Wangden come tappeti da meditazione e per la preghiera.
Ricchi di simboli antichissimi, quadri concentrici, svastiche, greche, croci, riprendono e trasmettono sia l’alfabeto segreto, in realtà mai perduto della cultura sciamanica del Tibet, che i simboli che derivano direttamente dal culto Bon.


torna alla pagina iniziale

torna alla pagina del programma

lunedì 27 maggio 2019

La Location

Palazzo Morpurgo è sito al centro di Udine ed è destinato a grandi eventi. E' per noi un privilegio che il comune di Udine ci abbia ritenuti meritevoli di organizzare un evento in questa sede che ha accolto grandissimi artisti e mostre di rilevanza internazionale.

E' sito in via Savorgnana al 12


da questa entrata si accede alla Corte ed ai locali messi a disposizione per le mostre, gli eventi ed al piano superiore per il Mandala
La Corte 
in questo spazio saranno possibili  rappresentazioni e spettacoli in linea con la tradizione e cultura Tibetana. ( vai al programma )

Da qui si accede alle sale al  piano terra






SALA VALLE 
proiezioni 
incontri, 
conferenze, 
concerti.






ALTRE SALE AL PIANO TERRA per le Mostre ed Esposizioni varie
 

PIANO NOBILE primo piano
realizzazione Mandala e permanenza Monaci



Cimeli tibetani antichi e tradizionali



Franco Marzano 


La Vita e' un'opportunita' "Coglila"
La Vita e' sogno 

" Fanne Realta "
La Vita e' sfida 

" Affrontala "








Durante le 4 giornate saranno esposte in uno dei saloni dell'evento, moltissimi reperti, oggetti di varia natura raccolti durante le spedizioni Medico Scientifiche e a titolo personale sul Tetto del Mondo. Esperienze , sensazioni ed emozioni di una persona comune attraverso le valli Hymalayane nella regione del Khumbu ( Nepal)
SI PUO FARE !!!!!
Considerazioni e suggerimenti per poter permettere a Tutte le persone di vivere un momento
MAGICO
Vi porterò con Me con il mezzo più antico del mondo
CAMMINANDO
Programmazioni evento in compagnia di Franco Marzano recatosi 5 volte in Nepal e Tibet anni 90 per regalarci
emozioni, 
immagi
parole 
cimeli e 
simpatia 




torna alla pagina iniziale

torna alla pagina del programma

domenica 26 maggio 2019

MANDALA Giugno 2019 - presentazione

PRESENTAZIONE dell' EVENTO

Palazzo Morpurgo via Savorgnana 12

L’associazione di promozione sociale Alternattiva e il Cultural Himalayan Center 
rappresentato da Simona Brocchi responsabile attività in Italia ed il Comune di Udine
sono lieti di presentare IL MANDALA della PROSPERITA' 
Evento straordinario in Udine

ENTRATA tutti i 4 giorni dalle 10.00 alle 18:00


Per tutte le altre info chiama 3334147250 o visita il sito www.alternattiva.it

Per il terzo anno Alternattiva organizza la realizzazione di un Mandala a cura di Monaci buddisti provenienti da monasteri indiani, appositamente per questo evento.
Quattro giornate per scoprire questa cultura attraverso la realizzazione artistica del Mandala, nella splendida cornice delle sale e della corte di Palazzo Morpurgo  messe a disposizione dal comune di Udine. Durante le 4 giornate si potrà assistere a esibizioni musicali e danze nella pura tradizione tibetana, ammirare una preziosissima mostra di Tappeti Tibetani antichi provenienti da collezioni private, assistiti dall’esperto Moreno Rossi, attraverso proiezioni e la mostra di cimeli raccolti durante 5 anni di viaggi in Nepal e Tibet, Franco Marzano vi porterò con se con il mezzo più antico del mondo “CAMMINANDO”, ma non solo, proiezioni di documentari, conferenze, consultazioni con i monaci, meditazioni, cena vegetariana in loro compagnia, oggettistica .





mercoledì 15 maggio 2019

Programma del MANDALA Giugno 2019


Il Mandala momento dopo momento
piccole variazione di orari sono possibili



Giovedì 20

11:30 Cerimonia di buon auspicio alla realizzazione del Mandala
10:00 I monaci iniziano la realizzazione del Mandala
12:30 Pausa.
14:30 I monaci riprendono la realizzazione del Mandala
17 circa fine della prima giornata.



Venerdì 21 e Sabato 22 giugno  2019

10:00 I monaci riprendono la realizzazione del Mandala
12:30 Pausa.
14:30 I monaci riprendono la realizzazione del Mandala
17:00 circa fine delle giornate di lavoro.




Domenica 23 giugno 2019
Dalle ore 10:00 alle 15:00 accesso libero, ultimazione del mandala e esposizione dello stesso ai visitatori. Possibile fare foto ed interloquire con i monaci.
Dalle ore 15:00 inizio “Cerimonia della Distruzione”.
Le sabbie verranno mescolate fra loro così da ottenere un miscuglio indistinto dei colori a rappresentare la trasformazione; ciò che era non è più, ma l’essenza del suo esser stato permane.



Delle sabbie i monaci faranno piccoli sacchetti che distribuiranno ai presenti quale ricordo ad augurio di buon futuro. Le polveri rimanenti verranno disperse nelle acque del fiume Natisone dal ponte del Diavolo a Cividale del Friuli ( previa autorizzazione del comune )





Attività di contorno
tutte al primo piano nella stanza del Mandala

Durante tutta la realizzazione del Mandala, nei momenti di pausa i monaci promuoveranno brevi meditazioni collettive, consultazioni individuali, Puje e Divinazioni su prenotazione.
Per prenotare contattare la coordinatrice dei monaci Simona Brocchi cell. 3338110811 
dal 16 giugno o mandare mail a : alternattivauno@gmail.com
.
Durante il tempo della realizzazione del Mandala, come contorno, si terranno esibizioni rituali con campane tibetane e gong di vario genere, così da meglio sottolineare l’emozione di uno stare assieme nella creatività.

Alle persone verrà data la possibilità di avere ad offerta libera articoli prodotti dal monastero come ad esempio incensi, bandiere tibetane, preghiere, oggettistica varia.

(torna al programma attività )


per contatti o info
tel : 3334147250
mail : alternattivauno@gmail.com
sito : www.alternattiva.it


Cristina Noacco profilo