domenica 5 luglio 2020

Cieli d'autunno-poesie haiku



Domenica 06 settembre dalle ore 16:30
Presentazione del libro di poesie haiku “Cieli d’Autunno” 
di Salvatore Cutrupi (vedi profilo)
Prefazione di Giacomo Vit (vedi prefazione)

partecipazione libera - consigliata prenotazione

Saranno esposti i disegni originali  in stile Sumi_e realizzati per l'opera dal maestro Omar Petruccioli
Verranno inoltre letti degli Haiku direttamente dall'autore accompagnato dalle note di uno SHAKUHACHI, il flauto tradizionale giapponese suonato da Daniele Varelli
Alle 16:30 e sino alle 17:00 la maestra in poesie Haiku Gaia Rossella Sain terrà un breve seminario di presentazione di questo particolarissimo stile poetico, origini, struttura, contenuti ispiratori ed il profondo senso Zen.







Nota d’autore dedicata ai lettori
Ho voluto intitolare questa mia terza raccolta di poesie “ Cieli d’autunno” perché ho sempre sentito mia questa stagione.
Ho iniziato ad amarla fin da ragazzo quando, passata l’ebbrezza del turismo estivo, la mia città riprendeva il suo ritmo cadenzato e la riapertura della scuola mi regalava gli abbracci e i sorrisi dei vecchi e nuovi compagni. 
 L’ho sentita mia quando, ancora giovane, dopo le frenesie del giorno, aspettavo le ore del silenzio per guardare dalla terrazza di casa i colori cangianti dei cieli d’autunno e, nelle giornate senza nuvole, i tramonti dorati che si tuffavano nel mio mare, quel mare dove avevo imparato a nuotare. 
Amo l’autunno ancora di più in questo mio tempo. 
L’autunno rappresenta la mia età, l’età in cui si lascia il lavoro e si comincia a riflettere sui temi più profondi della vita. 
Il corpo chiede delle pause ma la mente vuole continuare a camminare. 
E’ la stagione dei frutti che maturano, delle caldarroste per le strade, la stagione delle foglie che cadono e che hanno più volte riempito di giallo e di rosso i miei versi. 
E’ la stagione in cui la sapienza si fonde con l’esperienza facendo aprire nuovi orizzonti. 
E adesso, immerso in questi orizzonti, mi ritrovo a viaggiare dentro la magia delle parole e ad accarezzare, giorno dopo giorno, il piacere di fare poesia.
Salvatore Cutrupi

A chi interessa qui può vedere la prefazione di compendio all'opera a cura di Giacomo Viti






Nessun commento:

Posta un commento

Shiatsu la scuola