mercoledì 20 aprile 2016

21 e 22 maggio Mandala Presentazione evento

L’associazione di promozione sociale Alternattiva e 
rappresentato da Simona Bocchi responsabile eventi e delle attività in Italia
sono lieti di presentare un
Evento unico e straordinario a Udine 
sala conferenze dell’Astoria hotel GALLERIA ANTIVARI Piazza XX Settembre
Mandala della Pace






con il patrocinio   




La realizzazione del Mandala con sabbie colorate dell'Himalaya dal diametro di circa 60 cm. sarà a cura di tre monaci tibetani, buddisti di tradizione Gelupa, provenienti direttamente da monasteri in India (il Dalai Lama con tutto il “governo” tibetano e i religiosi sono in esilio in India poiché il Tibet, dal 1954, è invaso e annesso alla Cina) Nella tradizione spirituale buddista il concetto di impermanenza è centrale ed il Mandala ne simboleggia il senso.
Per far comprendere in occidente questo concetto viene spesso usato un semplice esempio, tra 100 anni tutte le persone che oggi sono, non ci saranno più.

Il Mandala viene realizzato con tanta pazienza e meticolosa attenzione per essere distrutto appena ultimato a simboleggiare la caducità di tutte le cose. Alcuni Mandala richiedono mesi per la loro ultimazione.

Il senso profondo di tutto questo è " il tempo che ci è concesso di vivere è il bene più prezioso e ogni cosa che facciamo, in ogni istante, deve essere fatta al meglio delle nostre possibilità. Non importa che sia innaffiare una pianta o essere in orbita nello spazio,  non ci sono cose più importanti di altre, la cosa più importante è quella che stiamo facendo adesso. ( se ti interessa continua a leggere )

Il programma delle giornate inizierà alle ore 10,00 e continuativamente sino a dopo le 20,00

Creazione del Mandala
  • Sabato e Domenica
  • dalle 10.00 alle 12.30
  • dalle 15.00 alle 19.00
con pausa tra le 12.30 e le 15.00

Solo sabato 21 alle ore 11 presentazione del libro:
1976 – 2056 Il Friuli prossimo venturo
Prospettive e speranze per i futuri 40 anni della Patria
a cura di Daniele Damele
FORUM 2016
EditriceUniversitaria Udinese srl

Daniele Damele, laureato in Scienze politiche, è dottore di ricerca in Politiche di Sviluppo e Gestione del territorio all’Università degli studi di Trieste.
Giornalista e pubblicista, ha al suo attivo numerose pubblicazioni, tra cui
  • Nuove frontiere della comunicazione (2003),
  • Vola figlio mio: Raccontarsi e fare il genitore oggi (2010),
  • Comunico ergo sei viva (2014)
seguirà rinfresco

Durante le due giornate
  • Verranno posti in vendita oggetti tibetani provenienti direttamente dai loro monasteri come incensi, bandierine votive, campane tibetane ed altro, a sostegno della causa tibetana.
  • Nei momenti di pausa i monaci faranno brevi meditazioni collettive che decideranno al momento in base alla partecipazione delle persone.
  • Sarà offerta degustazione ( non vendita) di the, tisane ed infusioni naturali.
  • Verrà installata una telecamera digitale fissa che riprenderà costantemente il progresso della realizzazione del mandala, collegata ad uno schermo per dare a tutti la possibilità di vedere la realizzazione.
  • Piccole esibizioni rituali dimostrative con campane tibetane e gong live.
  • Partecipazioni a sorpresa di artisti e simpatizzanti
  • e tanti piccoli momenti di emozionante stare insieme in modo creativo.
L'evento è per tutti, accesso gratuito e continuativo
dalle 10,00 alle 22,00
Contatti ed Info
associazione di promozione sociale Alternattiva
via san Giorgio 86
Cividale del Friuli
cf e P iva : 02852690300
cellulare: 3334147250
e-mail: alternattivauno@gmail.com
FB pagine : associazionealternattiva


Con il sostegno di: 
 

sabato 16 aprile 2016

Il Cabaret Letterario Seriamente Divertente edizione del 17 settembre


Titolo: Storia del Michelasso
Sottotitolo: che mangia, beve e va a spasso
di Riccardo Burgazzi
Genere: Romanzo

Sinossi
Un prezioso manoscritto, un pastore distratto e un ingenuo studente. Questi gli elementi per intrecciare tre storie e due viaggi, dal Medioevo ai giorni nostri, dalla Lombardia al Medio Oriente. Il detto popolare Bella la vita del Michelasso, che mangia, beve e va a spasso è il pretesto per tessere le trame di un avvincente romanzo “filologico”, dove si mescolano comicità, fonti letterarie e musica leggera.






Riccardo Burgazzi nasce a Milano nel 1988.
Laureato in Lettere, ha vissuto in Spagna e in Repubblica Ceca, dove ha conseguito un dottorato di ricerca in filologia mediolatina e insegnato “Storia del libro” e “Letteratura latina medievale” all’Università
 Carolina di Praga. 

È il fondatore di Prospero Editore.
Contatti
Riccardo Burgazzi, riccardo@prosperoeditore.com
3480851904, 

Titolo del libro : Slavia (friulana)- Benecija
Sottotitolo: Una storia nella storia
di Giorgio Banchig e Moreno Tomasetig
Editore: Most di Cividale 2014, specializzata in pubblicazioni bilingui italiano sloveno.

Breve descrizione del libro:
Non vi spaventate, sono solo 360 pagine illustrate a colori di storia delle valli del Natisone e del mondo chi gli ruota intorno, dal paganesimo al cristianesimo, dagli arenghi medioevali all'unione europea. La "sclavanie furlane" passata al setaccio, i suoi punti di forza, i suoi dilemmi ed i suoi tabù. La Slavia patriarcale, la Slavia veneta (Benecija in sloveno), la Slavia Austriaca, la Slavia friulana ed Italiana. Un libro con i periodi storici ben scanditi in capitoli: Preistoria, Celti, Romani, primi Cristiani, Longobardi e Antichi Slavi, Patriarcato di Aquileia, Repubblica di Venezia; Impero d'Austria, Impero Napoleonico, Regno Lombardo Veneto, Regno d'Italia, Repubblica Italiana e Unione Europea.
Guardarsi indietro per conoscere.
E alla fine capire che quello che conta di più è: essere Umani, qui ed ora.

Autori:
testi: Giorgio Banchig,Cividale, giornalista e ricercatore storico originario del comune di Pulfero.
illustrazioni: Moreno Tomasetig, Prepotto, disegnatore ed illustratore, nato in Belgio nel paese dei Puffi, Tin Tin e Lucky Luke. info: www.morenotomasetig.com  (vedi foto allegata)










Titolo del libro : Gioie di Smamma
Sottotitolo: Storia di una crescita multipla tra grandi rivelazioni e varietà
Editore: Book sprint edizioni

Breve descrizione del libro:
Siamo tutti figli di qualcuno, ma non tutti siamo genitori... Come dev’essere un padre o una madre per essere un buon genitore? ...Boh! Io personalmente non lo so, ma avendo cresciuto tre figli forse qualche dritta potrò darvela, con questa storia, di persone, di pensiero, ma soprattutto di una scanzonata consapevolezza.
"Gioie di Smamma" è la storia di una crescita multipla e multidirezionale.
Parte dalle osservazioni di una madre che accompagna i tre figli nella crescita, fissando vari aspetti della vita di famiglia, allegra e tragicomica, filtrando le esperienze attraverso uno sguardo positivo e autoironico, la "smamma" ossia la mamma con tutte le contraddizioni che ogni essere umano presenta, intraprende al contempo il suo personale percorso di crescita verso l'emancipazione mentale e spirituale, in equilibrio o in bilico tra ragione e follia che fanno della storia una sorta di spettacolo di arte varia...con finale a sorpresa..
E' una storia piena di considerazioni, perchè ogni cosa esiste per essere considerata ed usata per creare chi siamo o vogliamo essere.

Autore:
Donatella Coceani nasce a Cividale del Friuli nel 1965.
Quarta di sei figli, cresce in campagna in un ambiente creativo e stimolante.
Seguendo la passione artistica ereditata dal padre, frequenta la scuola d'Arte di Udine.
Si trasferisce poi a Reggio Emilia dove tutt'ora vive.
Sposata e con tre figli, fa roteare le sue passioni come un giocoliere, dividendosi tra figli, scrittura, pittura, teatro, seguendo sempre quell'intimo anelito di espansione.Ha un blog che tiene come biglietto da visita (www.ilcreato.blogspot.come bazzica Facebook

venerdì 15 aprile 2016

Himalayan Cultural Centre


La Himalayan Cultural Centre Foundation si occupa di intraprendere iniziative di scambio interculturale in Italia ed Europa, con questa cultura profonda e lontana, utili alla diffusione dei valori della Cultura e tradizione Spirituale del Tibet a memoria della situazione in cui vive questo pacifico popolo dopo decenni di occupazione cinese e quale ricordo di una cultura che lentamente va scomparendo.

A tale scopo vengono organizzati momenti di incontro e confronto con Monaci appartenenti alla tradizione Gelupa che segue gli insegnamenti del Dalai Lama ovvero gli insegnamenti del Buddismo Mahayana . Questa tradizione continua anche in esilio ed i più importanti monasteri Gelug sono nel sud dell ' India.

Le attività nelle quali i Monaci in genere si impegnano riguardano le attività olistiche, meditative, di danza sacra Tibetana e la cerimonia della creazione del Mandala ovvero un opera simbolica che si compie con sabbie colorate e un processo meditativo per generare abbondanza nella vita di ognuno.

La Himalayan Cultural Centre Foundation è presente nel territorio italiano da più di tre anni grazie all'impegno e la dedizione della scultrice Simona Bocchi, responsabile ed organizzatrice degli eventi e che da dieci anni vive nel continente Indiano.

Cristina Noacco profilo