domenica 14 giugno 2020

Libero arbitrio - illusione o realtà?


Mercoledì 23 settembre  dalle ore 19:00  
Villa TISSANO - Tissano-Santa Maria la Longa-(UD)
Vari relatori tra scienza e fede si confronteranno sul tema con possibilità di intervento tra il pubblico
Il quesito è, a prima vista, indubbiamente affascinante. Su esso alcuni sono addivenuti attraverso ragionamento a maturare una opinione in merito, altri "scelta" tra tutte le ipotesi che scienza, religione o filosofia hanno formulato. 
Ma definiamo di cosa stiamo parlando: “Il libero arbitrio è il concetto filosofico e teologico secondo il quale ogni persona ha il potere di scegliere da sé gli scopi del proprio agire e pensare, tipicamente perseguiti tramite volontà nel senso che la sua possibilità di scelta ha origine nella persona stessa e non in forze esterne”.
Per i credenti in una qualche religione o tradizione spirituale vi è la convinzione che la loro esistenza sarebbe, in un qualche modo, predeterminata da fattori sovrannaturali (destino), o naturali (determinismo), per via dei quali il volere degli individui sarebbe prestabilito prima della loro nascita, cioè tutti noi avremmo “un percorso esistenziale preordinato” impossibile da cambiare.
Per tutti gli altri, vi è la convinzione che sussista la ipotetica  possibilità di esercitarlo liberamente o di non essere in grado di farlo per l'esistenza di "forze oscure" che possono opporsi o favorire.
Tra questi due estremi di pensiero rimangono una infinità di opinioni e quindi? Da dove partire?

Beh, per chi ha ancora un barlume di voglia di qualità di pensiero assistere è necessario. 
INTERVERRANNO

Luigi Codutti
Opinionista

Albino Comelli
Psicologo

Maurizio Florissi
Monaco Zen

Sergio de Prophetis 
operatore culturale

Ferdinando Schiavo
Neurologo

Vito Sutto
Giornalista

Modera , moderatamente Bortone Francesco Paolo 



Dopo un primo giro di interventi in cui i relatori esporranno il loro punto di vista sul tema, il dibattito prenderà vita con riflessioni e considerazioni ora di uno ora dell'altro. Eventuali richieste di domande del pubblico saranno prese da una persona e al momento opportuno gli interessati saranno chiamati ad esporre la domanda a chi è indirizzata. Finito il dibattito verrà data l'opportunità alle persone di dialogare davanti ad un caffè o altra bevanda con i relatori.

per ogni info www.alternattiva.it

gradita prenotazione

Nessun commento:

Posta un commento

Shiatsu la scuola