martedì 20 novembre 2018

70 anni dichiarazione Universale dei Diritti Umani


MA  PENSI VERAMENTE CHE QUALCUNO OLTRE TE STESSO 
POSSA DIFENDERE I TUOI DIRITTI PER TE ?
SVEGLIATI!!!!!!
Difendi i tuoi diritti INALIENABILI
PARTECIPANDO

PROGRAMMA provvisorio aggiornato al 30 novembre 2018

Orari, Articoli commentati e Relatori


In occasione della celebrazione mondiale per i 70 anni dalla DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI, l'associazione ha pensato di dedicare due giornate di riflessione e divulgazione dei VALORI INALIENABILI contenuti nei 30 articoli della carta dei Diritti. APERTE A TUTTI

Partecipa alla Giornata mondiale d’azione per i diritti umani che sono poi i TUOI 

Programma di domenica 9 dicembre


ore 10:00
BREVE NARRAZIONE di chi li ha pensati e come sono nati a cui seguirà una veloce elencazione dei 30 articoli della Dichiarazione Universale,
Riflessione insieme su cosa ognuno di noi possa fare per difendere e affermare i diritti umani, a casa nostra e nel resto del mondo.

ore 10:30
COMMENTI e RISPOSTE
Verranno portate delle esperienze concrete della efficaci sulla applicazione dei diritti come il caso di Angelica Balsan nata  e cresciuta in Romania, suo marito la picchiava e le autorità non la aiutavano. Così si è rivolta alla corte europea dei diritti umani e ha vinto la causa, senza avvocato e senza sapere l'inglese.


Ci collegheremo con il sito ufficiale per la visione dei filmati brevi che descrivono ogni articolo

ore 11:00

ESIBIZIONE MUSICALE



ore 15:45
articolo 18
Sara Laurencigh , operatrice olistica e pranoterapeuta commenterà  i contenuti dell'articolo 19 che predica così:
Ogni individuo ha diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione; tale diritto include la libertà di cambiare di religione o di credo, e la libertà di manifestare, isolatamente o in comune, e sia in pubblico che in privato, la propria religione o il proprio credo nell’insegnamento, nelle pratiche, nel culto e nell’osservanza dei riti.

ore 16:15
articolo 14
Gaddo de Anna , avvocato, presidente di una associazione, di accoglienza ed inserimento giovani disagiati e migranti politici
1. Ogni individuo ha il diritto di cercare e di godere in altri paesi asilo dalle persecuzioni.
2. Questo diritto non potrà essere invocato qualora l’individuo sia realmente ricercato per reati non politici o per azioni contrarie ai fini e ai principi delle Nazioni Unite”.

ore 16:45
articolo 19
Il dottor Daniele Damele , Giornalista e uomo pubblico, commenterà i contenuti dell'articolo 19 che predica così:
Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, riceve e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere.

ore 17:15
articolo 6
Luigi Codutti, ricercatore sociologico, commenterà i contenuti dell'articolo 6 che predica così:
Ogni individuo ha diritto, in ogni luogo, al riconoscimento della sua personalità giuridica.
Avere personalità giuridica significa “esistere” per un ordinamento giuridico.

Programma di lunedì 10 dicembre

ore 11:00
Patrizia Scuratti operatore nel volontariato, commenterà questi due articoli

articolo 25
1. Ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia, con particolare riguardo all’alimentazione, al vestiario, all’abitazione, e alle cure mediche e ai servizi sociali necessari; e ha diritto alla sicurezza in caso di disoccupazione, malattia, invalidità, vedovanza, vecchiaia o in altro caso di perdita di mezzi di sussistenza per circostanze indipendenti dalla sua volontà.
2. La maternità e l’infanzia hanno diritto a speciali cure ed assistenza. Tutti i bambini, nati nel matrimonio o fuori di esso, devono godere della stessa protezione sociale
articolo 26
1. Ogni individuo ha diritto all’istruzione. L’istruzione deve essere gratuita almeno per quanto riguarda le classi elementari e fondamentali. L’istruzione elementare deve essere obbligatoria. L’istruzione tecnica e professionale deve essere messa alla portata di tutti e l’istruzione superiore deve essere egualmente accessibile a tutti sulla base del merito.
2. L’istruzione deve essere indirizzata al pieno sviluppo della personalità umana ed al rafforzamento del rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali. Essa deve promuovere la comprensione, la tolleranza, l’amicizia fra tutte le Nazioni, i gruppi razziali e religiosi, e deve favorire l’opera delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace.
3. I genitori hanno diritto di priorità nella scelta del genere di istruzione da impartire ai loro figli

ore 12:00 
Ferma il mondo
UN MINUTO DI SOLIDARIETA' IN TUTTO IL MONDO
in ogni città, in ogni scuola, nei luoghi di lavoro, nelle piazze e nei luoghi
d’incontro, nei consigli comunali, provinciali, regionali e in Parlamento alle ore 12:00
fermiamoci tutti, per almeno un minuto di silenzio, in solidarietà con tutte le persone che ancora oggi sono vittime della violazione dei diritti
Dopo il silenzio, daremo voce ai diritti umani, ri-leggiamo i 30 articoli della Dichiarazione Universale, riflettendo insieme su cosa ognuno di noi possa fare per difendere e affermare i diritti umani, a casa nostra e nel resto del mondo.








1 commento:

  1. Programma molto interessante. La dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo è la base di partenza per un mondo equo. E' necessario continuare a diffonderla. Grazie, daniela

    RispondiElimina