mercoledì 31 ottobre 2018

Enzo Valentinuz




Cenni biografici
Enzo Valentinuz nasce a Romans d'Isonzo (Gorizia) nel 1946, dove vive e opera. Il suo percorso artistico si divide in due grandi esperienze lontane fra loro di oltre 30 anni: la prima, nella seconda metà degli anni sessanta; dopo il diploma di Maestro d'Arte in decorazione pittorica all'istituto d'Arte di Gorizia, allievo di Cesare Mocchiutti, frequenta poi l'Accademia di Belle Arti di Venezia, sezione di pittura, dove ha per Maestro Bruno Saetti e l'allora assistente Carmelo Zotti.
Nel 1968 c'è la sua prima personale e, di seguito un'intensa attività di mostre che vicende personali
interrompono nel 1973.
Per oltre tre decenni l'arte diviene per Valentinuz un interesse coltivato solo in forma passiva, con la lettura, lo studio, le visite a mostre di maestri e colleghi.
La ripresa è del 2004, quando il comune di Romans d'Isonzo gli chiede di aprire uno studio di pittura murale che diventa un luogo aperto al pubblico e ai giovani, dove spiegare e mostrare la nascita di opere d'arte realizzate con l'affresco e il graffito su intonaco.
“Da allora la sua attività non si ferma più, e sono un centinaio le esposizioni personali e collettive alle quali partecipa in Italia ma anche in Austria, Francia e Slovenija. Ospite di gallerie pubbliche e private, palazzi, biblioteche, musei, università e grandi tenute, che nel tessuto del Collio goriziano offrono luoghi di impatto storico e di forte legame con il territorio.
L'uso della pietra calcarea nella dinamica costitutiva dell'immagine è iniziato nel 2005 come omaggio al territorio carsico, luogo di guerra e massacri, e come metafora del tragitto esistenziale: rispetto, forza, condivisione, sopportazione, questi sono i rimandi simbolici dei frammenti che rappresentano il nostro percorso nel mondo. Enzo Valentinuz affronta la realtà, dura e difficile, dei combattimenti avvenuti sul Carso durante la Grande Guerra; ma allo stesso tempo vuole sdrammatizzarla, rendendola più “leggera” attraverso il colore vivido dipinto sulle pietre, raccolte con grande pazienza e in momenti di pura solitudine riflessiva, durante le lunghe passeggiate sull'altipiano giuliano”. Alessia Tortolo
...Da dove provenga la materia di queste opere, lo sappiamo: raccolta da mani attente in quelle tormentate pietraie del Carso, ormai monde dal sangue di cui erano pregne: acque torrenziali hanno cancellato i tragici eventi e venti di borea hanno scolpito i contorni. Materia che, attraverso i contorti percorsi della via di Romans d'Isonzo, è giunta a destino e da lì estesa con maestria al logico supporto necessario: legno, tela colore. Ora, già opere, dense nella loro potenza minerale, ci vengono proposte dal loro Autore.
I più non lo sanno, confusi dal gesto modesto del Saggio, ma lui arriva direttamente dalla Preistoria; Commesso Viaggiatore carico di cataloghi e campionari, a ricordarci quello che eravamo solo pochi attimi fa …..     Luciano Martinis

Mostre collettive
2018 –“The Mosaic Experience” International Contemporary Mosaic Biennale #1 Auray, Francia
2017
-"Artisti a Statuto Speciale", Loggia della Gran Guardia, Palmanova (UD).
-"Artisti a Statuto Speciale", Torre Sullis, Alghero.
-"Artisti a Statuto Speciale", Museo Sa Corona Arrubia a Villanoavaforru (CA).
-"Musiwa 17", Contemporary Mosaic, Salone delle carrozze, Palazzo Medici - Riccardi, Firenze.
-"Artisti a Statuto Speciale", Galleria Civica, Bolzano
-"Artisti a Statuto Speciale", Palazzo Thun, Trento.
2016
  “ORO MUSIWA 16”, Villa Paris Roseto degli Abruzzi, Teramo.
-“Florence Musiwa 16”, Mosaic Contemporary, Museo Mediceo,  Palazzo Medici-Riccardi,  Firenze.
- “VALENTINUZ  70  FRUTZ”, Casa Candussi – Pasiani, Romans d’Isonzo, Gorizia.
-”Gemellaggio Artistico”,Palazzo Coronini von Cronberg, Šempeter-Vrtojba, Nova Goriza, Slovenija.
2015
-“ORO MUSIWA15 / Art in Act 003”, Villa Paris,  Roseto degli Abruzzi, Teramo.   
-“Florence Musiva”, International Art Contemporary Mosaic, Palazzo Medici-Riccardi, Firenze.
2014
-“Musiwa”,Internat. Art Contemporary Mosaic Florence Exibition, Palagio di Parte Guelfa, Firenze.
Mostre personali
2018                                                                                                                                                               -“Dialoghi, Lorenzin-Valentinuz”, Castelo di San Pietro, Ragogna, Udine.
-“Storia e natura, pensieri e racconti”, Hotel Abbazia Grado, Gorizia.
-"Dettagli" Palazzo del Consiglio Regionale F.V.G., Trieste.
- Selezionato tra i  “7 artisti che reinventano l’antica arte del mosaico” articolo di Ariela Gittlen (New York), pubblicato sulla rivista d’arte Artsy.                                                                                  www.artsy.net/article/-editorial-7reinventing-ancient-art-mosaics
2017
-"Il Testimone" Banca Popolare di Cividale, agenzia di Gradisca d'Isonzo, Gorizia.                                             
“Carso: non solo pietre”, Musei Provinciali, Borgo Castello,  Gorizia.                                           “Enzo Valentinuz in "L'anima delle pietre" documentario del fotografo video maker Luigi Vitale          presentato ai Musei Provinciali, Borgo Castello, Gorizia
Selezionato per i “Questi 10 artisti raccontano la storia del moderno mosaico d’arte”, articolo di  Chantal Menhem (Beirut). https://blog.mozaico.com/modern-mosaicart    
"Carso: non solo pietre" Infopoint ERPAC, Tiare, Villesse ( GO)                                                          2016                                                                                                                                                      “TAKITALY – Puglia”, Villa Tenuta di Borgo Conventi, Farra d’Isonzo, Gorizia.                                                     2015                                                                                                                                                         --“Carso. Diversamente ricordarti”, Museo Archeologico Nazionale di Aquileia (Ud).                     
 -“Racconti”, Caffè Teatro Verdi, Gorizia.                                                                                                               
-“Dentro la storia”, Galleria Seghizzi, Gorizia.                                                                                                                 
2014                                                                                                                                                           
-“Sgraffite” HCE Studio Galérie, Saint Denis, Paris.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------

Principali esposizioni personali e collettive degli ultimi anni
2015 “ORO MUSIWA15” Villa Paris, Roseto degli Abruzzi, Teramo.
       “Carso. Diversamente ricordarti” personale, Museo Archeologico Nazionale di Aquileia, Udine.
       “Florence Musiwa” Galleria delle Carrozze, Palazzo Medici-Riccardi, Firenze.
2014 “Musiwa” Palagio dei Capitani di parte Guelfa, Firenze.
       “Sgraffite” personale presso HCE Studio Galerie, St. Denis (Parigi-Francia).
        “Ospite” della giornalista televisiva Angela Accaino a “Buongiorno Friuli” a Udinese Channel.
       “... le lune e le pietre” spazio espositivo comunale, Clauiano di Triviniano Udinese, Udine.
       “l'artista delle pietre del Carso” servizio con foto a colori della giornalista Margherita Reguitti
       sulla rivista bimensile L'informafreemagazine.
2013 “Ospite della giornalista televisiva Laura Vianello, al settimanale di arte e cultura
        “Artevisione Magazine”, di RTV Koper Capodistria-Slovenija.
        “Confronto diretto con gli artisti”, invitato dal prof. Enzo Santese, a tenere due lezioni su            
        “Il graffito su intonaco”, all'Università della Terza Età “Paolo Naliato” a Udine.
        “Festival dell'arte e della poesia” personale, Osoppo Forte dell'Armonia, Osoppo, Udine.
        “diVERSAmente ricordARTI”, Centro Civico, San Martino del Carso, Sagrado, Gorizia.
        “Art Shopping Louvre Paris”, Carrusel du Louvre, Paris-Francia
        “Open Art Space”, Galerija TIR, Solkan, Nova Goriza-Slovenija.

martedì 30 ottobre 2018

QUALE DIO PER L'UOMO TECNOLOGICO


Quale Dio per l'uomo tecnologico
Convegno
Centro Balducci, sabato 17 novembre, ore 9.30
Quale Dio per l'uomo tecnologico
Convegno
Centro Balducci, sabato 17 novembre 2018, ore 9.30

UN FOCUS SUL FUTURO DELLA NOSTRA CIVILTA’ TRA IL POSSIBILE TRAMONTO DI DIO E L’ALBA (DEL MOLOCH INDECIFRABILE) DELLA IPERSCIENZA

Lo scopo di questo convegno non consiste nel meravigliare il pubblico con teorie mirabolanti o di grande avanguardia spirituale o scientifica quanto portarlo ad una riflessione su un tema epocale.

Quale sarà il ruolo delle religioni storiche e del Dio che rappresentano nello sviluppo della civiltà del futuro prossimo? La crisi del pensiero filosofico occidentale sarà in grado di risorgere dalle proprie ceneri? La scienza intesa come amore per la conoscenza è in grado di resistere alla pressione delle lobbyes centrate sul business?  I social network, con la loro opportunità di parlare al villaggio globale in tempo reale sapranno resistere al condizionamento del “pensiero unico” che, sembra, alcune élites vorrebbero imporre all’umanità? L’intelligenza artificiale(AI) nella sua progettazione e applicazione ha bisogno di una Magna Charta estesa a tutto il pianeta ed a tutte le Imprese?

A queste domande invitiamo a rispondere alcune persone da tempo impegnate nel mondo della cultura e consapevoli delle ombre e delle luci proiettate sul nostro futuro.  L’obiettivo è di parlare in modo semplice, stimolare riflessioni semplici, condividere un dialogo semplice, per parlare al cuore piuttosto che alla mente.

PROGRAMMA

Ore 9.30
“INTENDERE IL DIVENIRE CON IL LINGUAGGIO DELLE FIABE”
Piera Giacconi, docente di medicina narrativa

0re 10.15
“DISUMANIZZAZIONE, LA FINE DELL'HOMO SAPIENS E LA NASCITA DELL'HOMO TECNOLOGICUS”
Francesco Bortone, esperto di marketing e technology


vai alla sintesi descrittiva  dell'intervento

Ore 11
“  L'UOMO DOPO L'UOMO: LA VISIONE ED ESPERIENZA DI SRI AUROBINDO, MÈRE E SATPREM”
Pierrette Bovisi, autrice del libro " Yoga per la Vita"

Ore 11.45
" IL MANTRA  NELL’ EPOCA TECNOLOGICA : UNA VIA POSSIBILE"
Dott. Stefano De Prophetis, sociologo delle religioni

Ore 12.30
“DIO TRA STORIA E TRASCENDENZA”
Pierluigi Di Piazza,sacerdote

(pausa pranzo)

Ore 14.00
proiezione del documentario:
“GLOBALSHIFT - LA R/EVOLUZIONE DELLA COSCIENZA GLOBALE”
Sahas Manuel Chiaruttini, co-regista e psicologo

Ore 14.30
"IL COMPUTER ED IL SUO POTERE , E' POSSIBILE VINCERLO"?
Francesco Libralato, docente e ricercatore

Ore 15.00
“AL BIVIO TRA LA SCIENZA MECCANICA E LA SCIENZA VIVENTE. EDUCARE ALLA LIBERTA’
Ranieri Rossi, naturopata, ricercatore e scrittore

Ore 15.45
“ALIENO O ALIENATO?”
Adriano Violato, operatore olistico

Ore 16.30
“IL CIELO NEL CUORE: LA CONQUISTA DELLA RELIGIOSITA' INTERIORE”
Katia Ugolini, counselor

ORE 17.00
“LA SCELTA ETICA NELLA RELIGIONE DI AYNIAHITA”
Maurizio Zucchetti, scrittore

Ore 17.30
“TECNOLOGIA E DISINCANTO”
Cathia Vigato, sociologa

Ore 18.00
“LA SINTESI SCIENTIFICO-SPIRITUALE DELLA NATURA DELL’UOMO”
Samir Habchi, medico libanese

DIBATTITO FINALE
--------------------------
Segreteria organizzativa: 335 69.49.740 (Sergio)
email: sergiodepro@yahoo.it - facebook: -quale dio per l’uomo tecnologico-

L’evento  è ad ingresso libero  (si suggerisce un contributo liberale)

martedì 23 ottobre 2018

Attività di NOVEMBRE 2018


sabato 3 novembre dalle ore 18:00

IDENTITA' d'ARTE 
inaugurazione mostra personale artisti Enzo Valentinuz e Oscar Romanello
via Candotti 3 a destra del duomo Cividale del Friuli
sino al 25 novembre sabati, domeniche e festivi 11/13 - 16/19
(altre info)





martedì 6 novembre dalle ore 18:00

Conferenza : Connessione tra Respiro, Emozione e Benessere a cura della dott.ssa Irene Tessarin
via Candotti 3 a destra del duomo di Cividale del Friuli
La maggior parte delle difficoltà attualmente presenti nell'educazione dei bambini è di natura comportamentale. E' su questo tema che si sviluppa l'incontro destinato a genitori, formatori, insegnati ed esponenti della amministrazione pubblica.





domenica 11 novembre dalle 17:00

via Candotti 3 a destra del duomo Cividale del Friuli
Alla undicesima ora dell'undicesimo giorno dell'undicesimo mese del 1918 le armi tacciono su tutti i fronti, la Grande Guerra e veramente finita. A cento anni dalla sua fine la conferenza affronta questioni raramente trattate con onestà storica, senza retorica o falsità del mito.I veri responsabili dell' orrendo macello scientificamente studiato a tavolino, nel totale disprezzo della vita umana, NON hanno mai pagato le loro colpe e sopratutto i loro nomi non sono mai stati additati al pubblico disprezzo. Se ne parlerà in questa occasione. ( vedi di più )


sabato 17 novembre dalle ore 16:00 in poi.

"PUNTO DI ASCOLTO REIKI "
via Candotti 3 a destra del duomo Cividale del Friuli
In collaborazione con l'operatrice multidisciplinare Sarala Nion, Gran Master Reiki e insegnante di questa disciplina da circa 25 anni. Stiamo preparando uno spazio dedicato a questa meravigliosa energia dove praticanti, curiosi, operatori e maestri potranno incontrarsi, scambiare opinioni sulle proprie esperienze.
vai alla descrizione






domenica 18 novembre dalle ore 16:00
PROGETTO SVILUPPO e CRESCITA PERSONALE - di cosa stiamo parlandovia Candotti 3 a destra del duomo Cividale del Friuli
presentazione del progetto
In questi tempi in cui si parla molto sulla ricerca del proprio benessere e si stanno espandendo molte discipline salutiste, questa proposta è volta a dare alle persone quel minimo indispensabile di conoscenza su temi essenziali per valutare se approfondire il percorso oppure fermarsi semplicemente a questa conoscenza, comunque si sarà fatto un passo al miglioramento di ognuno di noi.
Gratuito - per prenotazione 3334147250 - vai alla descrizione



domenica 18 novembre dalle ore 17:00

SCONFINAMENTI
via Candotti 3 a destra del duomo di Cividale del Friuli
Poeti,Scrittori,Attori e Musicanti, insieme per raccontare in modi differenti un’idea comune. tema dell'incontro - da decidere -.
SCONFINAMENTI è un progetto artistico di incontri sonori, visivi e vocali attraverso i quali condurre le persone nel mondo della creatività, del sogno e delle emozioni.






domenica 25 novembre dalle ore 17:00
II ° Incontro del tema : Mercati, Spread e Finanza , armi di sterminio di massa
via Candotti 3 a destra del duomo Cividale del Friuli
Vuoi tutte le risposte? Inizia a non credere a nessuno! Fatti una opinione tua e vieni a parlarne qui.
Tracce rientra tra i progetti del CTR
Introduce il tema il ricercatore Luigi Codutti


SESSIONI di YOGA
Con il maestro Stefano Virgilio - per contatti 3384618283
Tutti i lunedì e giovedì dalle ore 19:30
via Candotti 3 Cividale del Friuli a destra del duomo
Prova gratuita

Incontri di MEDITAZIONE SUI CUORI GEMELLI
A cura di Danila Petricig - Pranich Healer - per contatti
Tutti i mercoledì dalle ore 20:00
via Candotti 3 Cividale del Friuli a destra del duomo
E' possibile contattare Danila per applicazioni individuali e gratuite

Cristina Noacco profilo